• Mobile: +393386330768

Quali sono i migliori browser per PC

08 Set

Quali sono i migliori browser per PC In evidenza

(0 Voti)

La scelta del browser per navigare su internet a volte può rivelarsi più interessante del previsto. Ho testato per PC windows i seguenti browser ed ecco di seguito le caratteristiche:

Qual’è Il Miglior Browser Per PC?

Tra tutti i browsers in circolazione, 4 spiccano per la loro qualità: Internet Explorer, Firefox, Chrome, Opera.

Sono tutti ottimi browsers, ed eccellono in velocità, usabilità, affidabilità e sicurezza.

Ti consiglio di provarli per poi scegliere il tuo browser (o i tuoi browsers) definitivo.

Non ti posso però consigliare il miglior browser in assoluto.

I risultati dei test di comparazione dei browsers sono discordi: cambiano da test a test, in base alla versione del browser e del sistema operativo sul quale è testato, alla dotazione del computer usato (in particolare alla memoria RAM disponibile), ai parametri del test ed agli standard Web usati nel test etc. Inoltre, negli ultimi anni la concorrenza tra i browser si è fatta accesa, e nuove versioni dei browser con nuove funzionalità e miglioramenti vengono rilasciate spesso (ad esempio, Firefox rilascia nuove versioni ogni 6 settimane). Diventa così difficile comparare i risultati dei test che si riferiscono a versioni precedenti.

Al di là di performance, compatibilità e sicurezza, e dei risultati nei test, la scelta di un browser è inoltre spesso dettata da fattori quali usabilità, grafica, funzionalità aggiuntive – ed anche abitudine.

Questo significa che la preferenza verso un browser o l’altro dipende anche dalle tue esigenze e priorità.

Ad esempio, se vuoi un browser altamente personalizzabile, Firefox è la mia proposta. Vuoi più controllo sulla tua privacy? Internet Explorer è il browser che ti consiglio. Sei un amante dei prodotti Google e cerchi un browser integrato nel sistema Google? Chrome dovrebbe essere la tua scelta. Vuoi scoprire funzionalità innovative per migliorare la navigazione? Prova Opera.

Per aiutarti a scegliere, ti ho preparato dettagliate schede su cosa offre ogni browser e sui suoi punti di forza e di debolezza:


Internet Explorer (IE)

internet explorer

Internet Explorer è il browser creato da Microsoft. Nato nel 1995, era inizialmente integrato in Windows: questo gli ha permesso di diventare il browser più popolare al mondo per lungo tempo, almeno fino all’arrivo di Chrome nel 2008.

Alla data di oggi (settembre 2014) Internet Explorer è arrivato alla versione 11, che però è compatibile solo con Windows 7 o 8: se hai sistemi operativi precedenti devi installare versioni precedenti di IE, che sono leggermente meno valide. IE non è neanche compatibile con altri sistemi operativi (Mac, Linux e sistemi operativi per mobile e tablets che non siano Windows) e non permette quindi la sincronizzazione dei tuoi dati di navigazione (ad esempio preferiti o add-ons) come fa invece Chrome.

Internet Explorer 11 è la versione più veloce di tutte quelle rilasciate da Microsoft, ed è anche quella che più rispetta gli standard Web e l’HTML5.

Per quanto riguarda la performance, Internet Explorer eccelle nell’accelerazione hardware e diversi test di caricamento lo piazzano ai primi posti, in alcuni casi con tempi nettamente inferiori a quelli degli altri browsers. Microsoft ha creato una pagina dove puoi testare con il tuo browser i tempi di caricamento di pagine web costruite con diverse tecnologie e Internet Explorer sfavilla nella comparazione.

E’ un browser stabile, anche se potrebbe migliorare nel tab sandboxing (la capacità di gestire i crashbloccando soltanto la tab colpevole invece che l’intero browser).

Internet Explorer è decisamente uno dei browsers più sicuri. Dato che il browser è spesso una della più importanti difese del tuo computer, la capacità di bloccare siti e download sospetti è particolarmente importante, e questo risultato è significativo per Internet Explorer. Varie funzionalità di sicurezza come il Filtro Smartscreen aiutano IE a proteggere il tuo computer.

E’ giusto comunque ricordare che numerosi programmi poco trasparenti in circolazione spesso “sporcano”Internet Explorer con add-ons e toolbars inutili se non pericolose: i prodotti Microsoft sono sempre il bersaglio preferito di hackers e malintenzionati, proprio per loro popolarità, e IE non sfugge alla regola.

Internet Explorer è il browser migliore per quanto riguarda il rispetto della privacy dell’utente

Punti deboli di Internet Explorer

Internet Explorer offre molte meno estensioni e add-ons rispetto a Firefox e Chrome.

Il browser di Microsoft usa più memoria RAM degli altri browser, in particolare quando si aprono molte tabs. In svariati test sulla memoria IE 11 si colloca spesso agli ultimi posti quando comparato alle ultime versioni di Chrome, Firefox ed Opera. Ad esempio, IE è stato il peggiore in 4 test su 5 sul consumo di memoria effettuati da gHacks Technology nel gennaio 2014.

Un ulteriore punto debole: la possibilità di sincronizzazione delle tue impostazioni e dei tuoi preferiti su altri dispositivi e con altri sistemi operativi è molto limitata, mentre Chrome e Firefox sono molto più avanzati in questo.


Firefox (FF)

Firefox, creato da Mozilla, è stato rilasciato nel 2004. Arrivato alla data di oggi alla versione Firefox 28, lotta ancora per il titolo del browser più popolare insieme a Internet Explorer e Chrome, anche se sembra decisamente piazzarsi al terzo posto.

Firefox è un browser veloce, come dimostrano i risultati nei test di performance già citati, anche se non il più veloce. Le differenze con gli altri browsers nel caricamento delle pagine sono comunque di frazioni di secondo.

Anni fa Firefox usava molta memoria. Se tenevi tante tabs aperte, il rischio di crash o di rallentamenti del sistema era alto. Ma negli ultimi anni Firefox si è impegnata su questo fronte ed oggi è tra i browsers con meno impatto sul sistema

Firefox ha ottenuto eccellenti risultati in numerosi test sulla sicurezza dei browsers

Firefox è il browser più personalizzabile e con più estensioni ed add-ons di quest’elenco. Ci sono migliaia di add-ons disponibili per Firefox. Puoi anche personalizzare moltissime impostazioni grafiche diFirefox.

Seppur lo sviluppo era più lento agli inizi, dal 2011 Firefox rilascia nuove versioni indicativamente ogni 6 settimane, per garantire ai propri utenti funzionalità sempre aggiornate. A differenza di Chrome (Google) e Internet Explorer (Microsoft), Firefox è prodotto da un’organizzazione no profit. L’indipendenza da grandi multinazionali si riflette in alcune funzionalità: ad esempio, per la ricerca in reteFirefox offre un box dove puoi scegliere tu quale motore di ricerca usare (Google, Yahoo, Bing etc), mentre Chrome si appoggia soltanto a Google e IE soltanto a Bing.

Punti deboli di Firefox

Un punto debole di Firefox riguarda il rispetto della privacy. Anche se indipendente, Mozilla in realtà riceve ingenti finanziamenti da Google – e questo probabilmente incide su come Firefox affronta il tema della privacy e del rispetto dei dati dell’utente. Firefox riflette infatti l’atteggiamento di Google, poco propenso a bloccare il tracciamento degli utenti. Come Chrome, Firefox evita di attivare di default la protezione dei dati degli utenti (la cosiddetta funzionalità di Do Not Track), invece attivata di default inInternet Explorer, e non blocca i cookies di terze parti. Internet Explorer batte sia Chrome che Firefox su questo punto. Comunque, almeno Firefox è open source ed il suo codice è interamente visibile, mentreChrome ha parti del codice offuscate che potrebbero contenere minacce per la tua privacy.

Un altro punto debole riguarda la sincronizzazione su multidispositivi. Non è un’operazione immediata in Firefox, perchè richiede l’inserimento di un lungo codice per avviare la sincronizzazione. A partire da Firefox 29 dovrebbe però essere lanciato un nuovo meccanismo di sincronizzazione: associando il tuo account Firefox alla tua email (il nuovo sistema si chiamerà Firefox Accounts), potrai sincronizzare facilmente nel cloud i tuoi dati, semplicemente accedendo al tuo account, come funziona ad oggi in Chrome. In ogni caso Firefox batte IE in questo.

Infine, Firefox non ha integrato il supporto per Flash, come invece ha fatto Chrome. Questo significa che devi installare Adobe Flash nel tuo computer per poter caricare correttamente le pagine che fanno uso di elementi Flash. Anche se meno frequentemente, si verificano ancora problemi nel caricamento di questi elementi in FF.


Chrome

 

Chrome, il browser prodotto da Google, è un ottimo browser sotto quasi tutti i punti di vista, e non a caso è stato Editor’s Choice di PC Mag nella categoria Browsers nel 2013.

Quando fu lanciato nel 2008, Chrome rivoluzionò il mercato dei browsers, conquistando subito un’importante fetta di mercato alle spese di Internet Explorer, allora l’unico browser rimasto (perchè era integrato in Windows). Oggi la popolarità di Chrome sembra essere in costante ascesa, ai danni soprattutto di Internet Explorer, ed è con tutta probabilità il browser più usato al mondo.

Una delle differenze principali con Internet Explorer, quando Chromefu rilasciato, era la velocità di caricamento delle pagine: Chrome era il browser più veloce sul mercato nel 2008.

Nel tempo questa differenza si è attenuata. Chrome è ancora spesso ai primi posti nei test sulla performance dei browsers, ma Internet Explorer negli ultimi due anni ha ridotto il distacco. Ad ogni modo, alcuni test sulla performance dei browsers effettuati da PC Mag mostrano che Chrome non è sempre il più veloce, lasciando spesso il posto a Internet Explorer e a Firefox.

Se sei curioso, dai un’occhiata a Chrome Experiments: pagina di demo con esempi creativi di come Chrome performa con le più recenti tecnologie web (HTML5, JavaScript, Canvas, WebGL e WebRTC).

Un’altra importante differenza con Internet Explorer, quando Chrome fu rilasciato, era nella stabilità del browser: Internet Explorer tendeva a bloccarsi spesso, mentre Chrome era molto più affidabile. Anche questa differenza si è attenuata nel tempo.

Se sei indeciso tra Chrome e Internet Explorer, la tua scelta dipende anche da quale sistema operativo usi. Ad oggi Chrome ha raggiunto la versione 33, ma non ci sono differenze notevoli con le versioni precedenti, mentre IE 11 è meglio di IE 10 e decisamente meglio di IE 8 e 9. Poichè IE 11 non è disponibile per XP o Vista, se usi Windows XP o Vista nel tuo computer ti consiglio di installare Chrome (oFirefox) piuttosto che IE 8, 9 o 10: noterai una bella differenza in velocità e stabilità. Se hai Windows 7 o 8, la differenza tra questi browsers non è poi così marcata almeno per quanto riguarda performance, stabilità e sicurezza.

Chrome è parte del sistema Google: è perfettamente integrato con tutti gli altri prodotti e servizi di Google come Gmail (ad esempio Chrome visualizza notifiche quando ricevi una email), Calendar etc ed è pronto per l’uso su dispositivi mobile e tablets anche basati su altri sistemi operativi. Ad esempio, Chrome sincronizza automaticamente le impostazioni, i temi, i preferiti, gli add-ons etc su tutti i dispositivi che usi, semplicemente appoggiandosi al tuo account Google. Batte in questo sia IE che FF (anche se FF lancerà lo stesso sistema nella versione 29 a breve).

Essendo un prodotto di Google, azienda particolarmente attenta alla sicurezza dei propri utenti, Chrome è ovviamente anche tra i browsers migliori per sicurezza. Come Internet Explorer e Firefox, offre blocco dei pop-ups, pulizia dei dati della navigazione, protezione contro spyware, controllo antivirus dei downloads, notifiche antiphishing, e la possibilità di navigare in incognito (Private Mode).

Chrome è anche uno dei browsers più ricchi di funzionalità. Alcune sono integrate nel browser (ad esempio la possibilità di cercare in rete immagini simili semplicemente cliccando con il tasto destro sull’immagine, o di visualizzare pdf). Un numero molto grande di add-ons ed estensioni (applicazioni, giochi, strumenti di lavoro etc) è invece disponibile nel Chrome Web Store. Anche se Firefox è il browser con più estensioni disponibili, Chrome nel tempo si è avvicinato a Firefox in questo e tutte le estensioni più importanti e popolari sono ora disponibili per entrambi i browsers.

Oltre ad essere uno dei browsers più veloci e stabili, Chrome è anche all’avanguardia nelle innovazioni: giusto come esempio, Chrome offre risultati istantanei da Internet e dai tuoi preferiti quando digiti qualcosa nella barra degli indirizzi, ed offre la possibilità di compiere ricerche e comandi vocali. Molte delle funzionalità introdotte da Chrome sono poi copiate ed adottate anche dagli altri browsers.

Punti deboli di Chrome

Chrome sembra consumare più memoria, in particolare rispetto a Firefox, se lavori con molte tabs aperte

Un altro punto debole riguarda il rispetto della privacy. In questo, Chrome si differenzia negativamente da Internet Explorer: Chrome infatti non attiva di default la protezione della privacy degli utenti (la cosiddetta funzionalità di Do Not Track) e non blocca i cookies di terze parti. Inoltre, parte del codice di Chrome è chiuso – significa che non è trasparente e visibile al pubblico. Ed infine, quando accedi a Chrome dopo aver effettuato il login con il tuo account di Google, tutte le tue attività vengono tracciate da Google comunque, anche se scegli di attivare la funzionalità di Do Not Track. In sintesi: da sempre Google è favorevole, per ovvi motivi di business, al tracciamento degli utenti. Se sei attento alla tua privacy, non è il browser che ti raccomando.

Infine, per trarre vantaggio da alcune funzionalità significative e dalle integrazioni con gli altri prodotti e servizi di Google, devi avere un account Google. Se non vuoi avere questa costrizione, prendi in considerazione Opera: è comunque basato sullo stesso motore di Chrome, ma non richiede un account Google.


Opera

Seppur meno conosciuto di IE, FF e Chrome, Opera è un browser veloce, che supporta tutte le moderne tecnologie web. E’ usato dall’1% degli utenti a livello globale (circa 200 milioni di utenti), ma è un browser degno di segnalazione, da sempre una valida alternativa ai 3 big (Internet Explorer, Firefox e Chrome).

Dato che Opera è passato ad utilizzare lo stesso motore di rendering usato da Chrome, non si discosta molto da Chrome per quanto riguarda performance e impatto sul sistema. Anzi, in alcuni test di performance supera Chrome.

Anche per quanto riguarda la sicurezza, Opera offre una serie di funzionalità condivise con gli altri browser e qualche funzionalità minore di sicurezza che lo rendono uno dei browser più sicuri. Il fatto che Opera sia usato da un numero limitato di utenti rispetto ai big (Internet Explorer, Firefox e Chrome) implica che Opera non è uno dei bersagli primari di hacker e malintenzionati, ed anche questo incide sul suo livello di sicurezza.

Per quanto riguarda la privacy, Opera non si discosta molto da Chrome e Firefox. Offre la possibilità di attivare richieste di non tracciamento per proteggere la privacy dell’utente, ma non è impostata di default e non è così efficace come invece lo sono altre funzionalità di Internet Explorer, il migliore da questo punto di vista.

Opera è stato per lungo tempo tra i browsers più innovativi: ha lanciato ad esempio il box di ricerca integrato e le tabs (che permettono all’utente di tenere aperte più pagine e di navigare con facilità tra loro) poi adottate da tutti gli altri browsers.

Più recentemente, gli altri browsers hanno recuperato sul fronte innovazione, ma Opera continua ad offrire parecchie interessanti funzionalità che gli altri browsers non offrono.

Ad esempio, attivando la modalità Off-Road, Opera comprime la pagine per farti navigare con tempi molto più rapidi di caricamento e con minori consumi di banda: questo è utile a chi naviga con connessioni lente o con traffico limitato. Speed Dial è invece un’altra funzionalità che mostra i siti che visiti più spesso in una pagina iniziale (personalizzabile). Stash permette di catturare e salvare il contenuto delle pagine web che ti interessano con un clic per poterle leggere anche offline. Mouse Gestures e Rocker Gestures sono due funzionalità che ti permettono di velocizzare la navigazione utilizzando speciali movimenti del mouse e combinazioni dei tasti del mouse. Opera inoltre permette anche comandi vocali e la lettura vocale del testo delle pagine. Opera offre anche la possibilità di crittografare a 128 bit, un maggior livello di sicurezza per le transazioni online, funzionalità avanzate per il download.

Opera offre anche centinaia di estensioni, anche se Firefox mantiene il primato per il numero di estensioni e add-ons.

In sintesi, il mio parere è che le innovative funzionalità offerte da Opera per migliorare l’esperienza di navigazione sono il punto forte di questo browser, che ancora lo differenziano positivamente dagli altri.

Punti deboli di Opera

Opera non integra una modalità di navigazione “privata”.

Non offre il “parental control” (la possibilità per i genitori di bloccare determinati contenuti su Internet).

Mostra problemi minori di compatibilità con alcune nuove tecnologie.

Letto 2431 volte Ultima modifica il Domenica, 14 Settembre 2014 16:02
  • Lascia un commento

    Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
    Codice HTML non è permesso.

    Stiamo lavorando su

    Assistenza online :

    95%
    Corsi on line :
    85%

    Contatti