• Mobile: +393386330768

Acquistare un computer

07 Ago

Acquistare un computer In evidenza

(0 Voti)

In un mercato sempre più frammentato e saturo di offerte, con computer sempre più veloci e una gamma di accessori in continua evoluzione, non è facile per un non addetto ai lavori districarsi in una giungla. E non è facile dare consigli neanche per chi ruota nel mondo dell' informatica come noi. Cercheremo comunque di illustrare in pochi punti essenziali quali devono essere i passi da considerare prima di procedere all'acquisto di un computer domestico e un portatile notebook:

  1. Per farvi un'idea di cosa offre il mercato, fate ricorso a siti come il nostro, a riviste del settore o a qualche buon amico che possa accompagnarvi quantomeno nella fase di indagine ricognitiva .
  2. Scegliere un Mac o un PC? Dipende. Se l'uso è domestico, concentrato solo sulla navigazione, musica, videoscrittura e visione film consiglio anche il Mac. Design e qualità sicura. Se invece ho bisogno di andare più sulla grafica, giochi, applicazioni di ogni genere e comodità di scegliere o potenziare in futuro il mio computer, scelgo il PC.
  3. Non acquistare il PC dotato della CPU più veloce (a meno che le vostre necessità professionali non lo richiedano), ma preferite il modello con la velocità immediadamente inferiore (il penultimo). I PC si deprezzano rapidamente e acquistare un computer super-veloce costituisce un inutile sperpero di denaro. Pochi sanno che è più conveniente spendere in RAM che in CPU. Si pensi che aggiungere il doppio della RAM in un sistema, può in certi casi quadruplicare la velocità. Le riviste del settore sono piene tutti i mesi di benchmark comparativi. (Per maggiori dettagli sul processore vista la pagina della CPU).
  4. Richiedete un PC dotato di un buon numero di slot di espansione, per garantirvi la massima espandibilità futura (visita la pagina della scheda madre per maggiori dettagli).
  5. Verificate sempre le caratteristiche del PC per confrontare i prezzi di rivenditori differenti. Spesso i computer sono configurati diversamente e ciò che molti offrono compreso nel prezzo, per altri costituisce un optional da pagare. Controllate bene che nella comparazione dei prezzi l'IVA sia inclusa. Fatevi venire dei dubbi, quantomeno sulla configurazione base, su un PC che presenta prezzi eccessivamente inferiori a quelli espressi dal mercato in quel momento. Verificate anche il software che i rivenditori offrono a corredo incluso nel prezzo, il cosiddetto software in bundle.
  6. Non procedete mai all'acquisto di impulso, ma fatevi compilare un preventivo scritto e dettagliato comprendente le caratteristiche della macchina.
  7. Se acquistate un PC con l'idea di tenerlo un po' e poi rivenderlo per passare ad un nuovo, effettuate questa operazione al massimo dopo 16 mesi dopo l'acquisto. Eviterete così, che la macchina perda la quotazione e il giusto collocamento sul mercato dell'usato.
  8. Accertatevi che chi vende il PC possa garantirvi anche l'assistenza tecnica durante e dopo la garanzia.
  9. Accertatevi del tipo e della durata della garanzia. Alcune case offrono la cosiddetta garanzia on-site (l'intervento di un tecnico al proprio domicilio). Verificate bene le clausole. Quasi tutte le aziende danno la possibilità di estendere il periodo di garanzia e il contratto di assistenza previo versamento di una quota aggiuntiva.
  10. Nel periodo di garanzia, pena decadenza della stessa, non aprite assolutamente il PC.
  11. Conservate gli imballi, almeno fino alla fine del periodo di garanzia.
  12. Conservate in luogo sicuro tutti i manuali, dischi e CD-ROM/DVD contenenti il software a corredo (in bundle), unitamente alle fatture e/o agli acontrini. Questi documenti sono indispensabili perchè possiate accampare i vostri diritti in caso di problemi o per procedere alla reinstallazione del software stesso.
  13. Se non siete capaci di installare il nuovo PC, chiedete al venditore i costi per una installazione a domicilio. Se procedete all'installazione da soli, fate tutte le operazioni con calma, senza fretta e iniziate solo dopo aver letto attentamente i relativi manuali.

Che cosa è meglio: un PC o un Mac?

Come dicevamo in apertura è difficile scegliere ma vi proponiamo cinque fattori chiave per i quali risulta consigliabile acquistare un computer Windows rispetto ad un Mac. Qualche anno fa la battaglia tra computer Windows e Mac era decisamente più agguerrita, ma naturalmente il mondo è cambiato e adesso la sfida è molto più sfumata in quanto con l'arrivo di iPhone, iPad e tutti gli altri smartphone e tablet, la dipendenza da PC fissi e portatili si è ridotta notevolmente. Ma le differenze sono ancora significative e si continua a discutere sull'eterno dilemma  PC vs MAC.


Perché i computer Windows sono migliori dei Mac:

1- Varietà di dispositivi

Apple produce solo cinque tipi di computer OS X, ovvero due notebook, il Mac mini, l'iMac ed il Mac Pro. Sono tutti prodotti completi ed in grado di soddisfare molte delle esigenze degli utenti ma non tutte.
Nella gamma mancano ad esempio computer portatili convertibili in tablet (l' iPad non è dotato del sistema OS X), quindi non offre dispositivi equivalenti al Surface Pro 2 o all'Asus Transformer Book.
Ancora più importante è il fatto che per comprare un Mac si devono spendere tanti soldi, mentre al contrario si può acquistare un PC Windows ad un prezzo decisamente più basso scegliendo tra tantissimi modelli di grandi produttori come Dell, HP,ecc..

2- Videogiochi

Su Windows ci sono molti più videogames disponibili, sia per quanto riguarda i vecchi titoli "cult" sia per le ultime uscite.
Mac supporta un numero molto limitato di videogames e c'è da considerare anche che si può comprare un buon computer Windows per il gaming al costo di un Mac mini.
Quindi gli appassionati di videogiochi non possono che scegliere un computer Windows, anche perchè hanno la possibilità di personalizzare il PC in modo da soddisfare i requisiti dei giochi.

3- Sicurezza

Anche se questo è un fattore che secondo gli utenti Mac va a favore del sistema Apple: "Non ci sono virus su OS X", o "Non c'è bisogno di antivirus su Mac", la verità è che la prima affermazione è palesemente falsa, la seconda è discutibile.
Infatti anche se non c'è dubbio che ci sono meno probabilità di essere infettati da un virus su un Mac, questo è in parte dovuto al fatto che OS X è un sistema basato su UNIX ed è strutturato in modo tale che è più difficile da infettare rispetto ad un PC Windows.
Ed è anche vero che è i cybercriminali preferiscono creare virus per Windows visto il numero notevolmente più alto di utenti che utilizzano il sistema Microsoft. Ma i Mac non sono cosi sicuri come si pensa.
Ad esempio sono più vulnerabili ai malware, una minaccia in costante crescita visto che negli ultimi tempi gli attacchi stanno evolvendosi diventando più "sociali" piuttosto che tecnici.
Quindi si hanno maggiori probabilità di essere oggetto di phishing di i dati bancari o personali,ad esempio cliccando su collegamenti dubbi presenti nelle email o su Facebook, in quanto gli utenti Mac solitamente non usano nessun software per la protezione da queste minacce. Anche Windows è lontano dall'essere perfetto in termini di sicurezza, ma almeno gli utenti Windows sanno e prendono le dovute precauzioni.

4- Prezzo

Il Mac più economico è il Mac mini, un computer che costa comunque 649 euro ed ha una grafica integrata, memoria Ram limitata e senza neanche una tastiera o monitor. La maggior parte dei Mac in realtà offrono caratteristiche hardware eccellenti, ma non sono a buon mercato e sono destinati ad una fascia alta di clientela che dispone di un budget alto.
Se desiderate un computer economico o comunque dal rapporto qualità/prezzo migliore allora dovreste indirizzarvi su un pc Windows. È possibile acquistare un buon computer per l'utilizzo domestico o per ufficio da 300 euro per un notebook o poco più per una postazione fissa.

5- Software

Ed infine la compatibilità con i software, infatti cosi come avviene per i videogames anche per quanto riguarda i programmi la disponibilità per Windows è molto più ampia.
Non tutti i software, sopratutto quelli gratuiti, sono disponibili per la piattaforma Mac OS X  spesso si tratta di versioni adattate di programmi originariamente sviluppati per Windows. La suite da ufficio più popolare per Mac? Microsoft Office. È buona, ma mai come la versione per Windows.
Per Windows sono invece disponibili una miriade di programmi free e shareware in grado di fare praticamente qualsiasi cosa. Su Mac è necessario modificare le impostazioni per installare qualcosa che non è approvato da Apple stessa.

Perchè i PC sono meglio dei Mac: Il verdetto

Se disponete di un budget elevato e siete affascinati dal mondo Apple potreste optare per un Mac, ma se siete appassionati di videogiochi o vi piace provare vari programmi e personalizzare il sistema senza limitazioni allora Windows è la scelta giusta.

 

Letto 1301 volte Ultima modifica il Venerdì, 17 Ottobre 2014 12:47
  • Lascia un commento

    Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
    Codice HTML non è permesso.

    Stiamo lavorando su

    Assistenza online :

    95%
    Corsi on line :
    85%

    Contatti